Maura Gancitano
Pietro Del Soldà 

10.30-18.30
Chien Barbue Mal Rasè –  imbonitori e animatori di parole itineranti

Affido di parole in disuso, Aste letterarie, Aneddoti etimologici da carrozzone 

10.30
Elisa Bertuccioli – “Delle parole favolose”
con Nadia Bertolani 

Progetto Oltrepassaparola Elisa Bertuccioli, Luca Adorni, Daniela Panfilo)

presentazione del libro e del progetto

11,00
• “Favole in Castello” – Galleria di Esopo della Rocca dei Rossi

Lettura per bambini  4 -7 anni 

Partenza dalla biglietteria della Rocca.

11.30
Gianluca Barbieri e Beatrice Duranti -“Prendersi cura di sé con la scrittura.”

La “medicina narrativa” un percorso tra autobiografia ed immaginazione utilizzata in contesti di cura

14,30 – 19,00
Biblioteca in piazza – Iscrizioni, Prestito dei libri, Informazioni.

15:00
“Due passi tra i racconti”-passeggiata letteraria a tappe per le strade del centro storico

partenza dallo stand della biblioteca
in collaborazione con le volontarie della biblioteca.

15,00-16,00 
Workshop “Origami di libri” con Alessia Feraciti
Una breve esperienza pratica nel mondo degli origami realizzati con pagine di libro
prenotazioni info@ottotipi.it 328.4627232

16.00
Patrizia Dall’argine  –“Carestia Sentimentale- lettere dal fronte”

Autrice ,Copywriter e Creativa, viaggiatrice solitaria da quindici anni, racconta con passione le sue avventure e disavventure nelle pagine del suo primo romanzo

17.00
Gabriele Mina –“Costruttori di Babele”

Un viaggio accompagnati dall’antropologo sulle tracce di architetture fantastiche, universi irregolari e opere totali di misconosciuti artisti autodidatti, muratori dell’immaginario, ispirati al bordo della strada

18.00
• Incontro con i filosofi Maura Gancitano e Pietro Del Soldà 

modera Chiara Delogu (giornalista)

l“L’anima del mondo e il pensiero del cuore”

La filosofa maura gancitano, ideatrice del progetto Tlon, ed il filosofo, autore e conduttore radiofonico, moderati dalla giornalista chiara delogu discuteranno su come recuperare e coltivare il desiderio di avventurarsi nel “fuori di sé” 

TUTTO IL GIORNO AFFIDO DI PAROLE IN DISUSO E SORPRESE LETTERARIE ITINERANTI